Integratori alimentari

Acido propil etere dell'acido para-idrossibenzoico, sale sodico (Е217)

Un conservante con il difficile pronunciare il nome "acido propil-acido para-idrossibenzoico, sale sodico" è un integratore alimentare con le proprietà di un conservante e di uno stabilizzante, ma recentemente trovarlo sulle etichette degli alimenti è diventato molto difficile. Il fatto è che la sostanza, che è anche designata dal codice "E217", è stata vietata per l'uso negli alimenti in quasi tutti i paesi del mondo a causa dell'elevato pericolo per l'uomo. Pertanto, oggi i produttori affidabili e in buona fede non lo usano affatto per il cibo, e coloro che ancora, in violazione del divieto, usano la sostanza nel processo di fabbricazione di prodotti commestibili non notano in alcun modo questo componente dannoso nella composizione.

Caratteristiche chimiche dell'additivo, sue proprietà di base

La sostanza con il codice E217 è il sale sodico di propil paraben. Sembra una polvere bianca composta da piccoli cristalli di varie forme. Nel caso in cui vi siano impurità nella struttura, sono ammessi colori con una sfumatura grigiastra o crema. Il sale è ben solubile in acqua, glicoli e miscele di oli e grassi, moderatamente solubile in alcoli e acidi, non ha odore e quando viene a contatto con la lingua ha l'effetto di un leggero anestetico. Il punto di ebollizione della sostanza è di 97 gradi Celsius. La produzione avviene in laboratorio con mezzi artificiali, a seguito di diverse fasi di reazioni chimiche.

Le proprietà possedute dall'additivo E217 lo attribuiscono in modo inequivocabile al gruppo di conservanti. È in grado di inibire la crescita e lo sviluppo di vari microrganismi (batteri, lieviti, muffe e funghi) nel prodotto, prevenendo così la comparsa di un gusto o sapore sgradevole, odore, muffa e non consente la formazione di tossine microbiche. In alcuni prodotti contribuisce alla formazione e al consolidamento della struttura necessaria, ovvero si comporta da stabilizzatore. È a causa della vasta gamma di effetti e dell'alta stabilità con il trattamento della temperatura che recentemente la sostanza è stata molto apprezzata nell'industria alimentare, così come in alcuni altri settori.

Come usare acido para-idrossibenzoico, propil etere, sale sodico

Prima che l'uso di E217 negli alimenti venisse imposto un divieto categorico nella maggior parte degli stati, solo 10-15 anni fa, ne venivano fornite quantità significative all'industria alimentare. Il conservante è stato utilizzato per prolungare la durata di conservazione della carne in pezzi e dei prodotti preparati da esso: torte, carne macinata, brodi. Inoltre, la sostanza è stata trovata anche nella composizione di gelatina, marmellata, dolci con ripieno, alcuni dessert e confetti, cereali a base di patate e cereali, confetture e cioccolato. È stato dimostrato che l'additivo in Ucraina è attualmente utilizzato per la lavorazione di carne e prodotti dolciari, ma non sono stati confermati ufficialmente.

Oggi, il principale campo di applicazione del sale di sodio propil paraben è nell'industria cosmetica. Fondamentalmente viene aggiunto ai prodotti a base d'acqua:

  • tonici;
  • creme;
  • lozioni;
  • shampoo.

La presenza dell'additivo è stata riscontrata anche in prodotti cosmetici di lusso costosi e in prodotti del mercato di massa.

Impatto sul corpo umano: perché i propil parabeni sono più pericolosi degli etil parabeni

L'additivo E217 può avere effetti tossici, allergici e oncogenici sul corpo. Come risultato del suo uso nell'uomo, si possono osservare sintomi che caratterizzano l'avvelenamento: nausea, vomito, debolezza, mal di testa, disturbi intestinali. Gli asmatici, le allergie e le persone con ipertensione arteriosa che "incontrano" questo ingrediente dannoso negli alimenti possono costare non solo una buona salute, ma anche gravi complicazioni associate a problemi di salute esistenti, in quanto possono provocare salti di pressione e attacchi di allergia e soffocamento.

Per i bambini, anche mangiare con questo conservante è altamente indesiderabile, poiché porta ad una maggiore eccitabilità, iperattività e dispersione dell'attenzione.

Tuttavia, la proprietà più pericolosa di una sostanza è la sua capacità di provocare la comparsa e la crescita di tumori maligni. Sebbene questo sale sodico di propil parabene sia facilmente assorbito ed escreto dal corpo senza accumularsi in esso, è suscettibile alla biodegradazione batteriologica. Di conseguenza, il fenolo si forma nel corpo - un agente cancerogeno. Gli additivi alimentari a base di etilparabene non sono soggetti a tale decomposizione e pertanto sono considerati meno dannosi.

Inoltre, oggi continua lo studio delle proprietà dei cosmetici, tra cui l'estere propilico di sodio para-idrossibenzoico, in quanto vi sono informazioni sulla sua possibile oncogenicità.

Secondo alcuni scienziati europei, l'aggiunta di E217 influisce negativamente sul sistema riproduttivo umano.

Qualche tempo fa, il tasso medio giornaliero di una sostanza autorizzata a utilizzare era di 10 mg per 1 chilogrammo di peso adulto. Oggi all'additivo è generalmente vietato consumare qualsiasi quantità. E217 non possiede proprietà salutari.

Dal 2005 è vietato l'uso del conservante E217 per la preparazione di prodotti alimentari e l'importazione di prodotti con esso come parte del territorio della Russia. In Ucraina, Canada, Stati Uniti, Stati dell'Unione Europea, sono in vigore divieti simili.

Una volta nel corpo, la sostanza non solo può fungere da tossina e allergene, causando un forte deterioramento della salute, ma si decompone anche in fenoli dannosi, il cui accumulo nel corpo provoca il cancro.

Ad oggi, non è certo se i cosmetici con sale sodico di propil paraben abbiano un effetto simile nella composizione, tuttavia, recentemente i produttori hanno gradualmente iniziato a rifiutare di utilizzare l'additivo nel processo di produzione di cosmetici, utilizzando analoghi più sicuri.

Loading...