Ricerca medica e diagnostica

Radiografia (radiografia) dell'articolazione del gomito

Una delle parti più deboli del sistema muscolo-scheletrico umano è l'articolazione del gomito, poiché è il supporto per qualsiasi caduta, il carico sui pesi di sollevamento, nonché le numerose attività motorie della persona. Ecco perché le malattie dell'articolazione del gomito sono molto comuni nella pratica medica e richiedono un trattamento e una diagnosi precoci. Come ultima risorsa, la medicina moderna offre una radiografia dell'articolazione del gomito, che dimostra in modo molto istruttivo agli specialisti la presenza di tutti i tipi di anomalie nell'organo attraverso i raggi X attraverso di essa.

Caratteristiche della procedura

Su qualsiasi radiografia dell'articolazione del gomito, i traumatologi saranno in grado di vedere crescite ossee su tutta la superficie del tessuto cartilagineo, la discrepanza delle superfici delle articolazioni, nonché le aree in cui i sali di calcio hanno iniziato a depositarsi.

Allo stesso tempo, la radiografia sarà in grado di aiutare a identificare tutte le anomalie esistenti, fare una diagnosi, diagnosticare complicanze e quei segni di questa patologia che possono influenzare o già influenzare altri organi e sistemi, prescrivere un regime di trattamento e monitorarne le dinamiche.

La diagnostica a raggi X dell'area del gomito è un metodo medico di ricerca con il quale è possibile ottenere un quadro completo dello stato della parte corrispondente del corpo umano inviando loro i raggi X con un dispositivo speciale. Di conseguenza, ciò fornisce allo specialista un'immagine obiettiva dell'area studiata. È importante sapere che i tessuti molli sono in grado di trasmettere i raggi X e che, al contrario, li assorbono.

A causa di questa differenza nelle immagini, gli specialisti possono vedere il tessuto osseo dipinto in un colore molto chiaro, quasi bianco, e tutti i tessuti morbidi avranno sfumature di grigio - dal più chiaro al quasi nero. In base a questo cambiamento di tonalità, il medico può giudicare quali patologie sono presenti nell'area di interesse.

Allo stesso tempo, gli esperti ritengono che per l'analisi dello stato della radiografia del tessuto osseo sia la migliore tecnica diagnostica.

Tecniche di ricerca correlate e aggiuntive

Le moderne apparecchiature a raggi X digitali forniscono ai medici immagini sullo schermo di un computer collegato, su supporto cartaceo o digitale.

Allo stesso tempo, i radiologi affermano che le condizioni patologiche delle articolazioni non possono sempre essere completamente visualizzate sull'immagine a raggi X, quindi per loro vengono utilizzati altri metodi di esame:

  • tomografia computerizzata delle articolazioni;
  • esame ecografico;
  • imaging a risonanza magnetica.

Ciascuno dei suddetti metodi dimostra agli specialisti i tessuti molli dei pazienti: muscoli, tendini e legamenti. L'elevata precisione di questi metodi diagnostici non può essere utilizzata da sola per le malattie articolari, poiché ognuna di esse dimostra gli aspetti patologici dei tessuti periarticolari.

Per l'analisi delle cavità all'interno delle articolazioni, è necessario eseguire una puntura della capsula sinoviale. La procedura viene eseguita con un essudato comune. Le impurità vengono facilmente rilevate in questo fluido articolare, che può indicare una serie di malattie. Queste impurità sono studiate in modo più dettagliato nei laboratori al microscopio e, sulla base di tali conclusioni, gli esperti traggono conclusioni sulle basi infettive o non infettive della malattia.

Se necessario, studiare la struttura interna delle articolazioni delle articolazioni utilizzando un'altra tecnica diagnostica: l'artroscopia.

L'artroscopia viene eseguita da due forature, nel primo delle quali viene inserito un artroscopio con una fotocamera speciale e nel secondo con strumenti speciali vengono eseguite le manipolazioni necessarie.

In questo caso, tale procedura è molto istruttiva e offre agli specialisti l'opportunità di vedere da soli lo sviluppo di varie patologie.

In base ai segni clinici della malattia, i medici scelgono quei metodi diagnostici o il loro complesso che possono fornire in modo più preciso informazioni su tutti i processi che si verificano nell'articolazione del gomito di una persona al fine di effettuare una diagnosi tempestiva e accurata e prescrivere la terapia necessaria.

Sintomi per radiografia

Per sua natura, l'anatomia dell'articolazione del gomito è piuttosto complicata. La composizione della diartrosi ulnare comprende articolazioni così semplici come spalla, destra e spalla destra. Tutti loro sono combinati in una capsula articolare speciale comune. In questo caso, il gomito è una delle parti più frequentemente colpite del corpo umano con tutti i tipi di lesioni.

In caso di alterazioni degenerative-distrofiche nell'area dell'articolazione del gomito o di tutti i tipi di lesioni nella zona specificata, i pazienti sviluppano i seguenti sintomi:

  • dolore nella zona del gomito;
  • interruzione della mobilità delle articolazioni;
  • salti di temperatura locali;
  • gonfiore e arrossamento nell'area del gomito del paziente;
  • deviazione costante della posizione della mano dall'asse longitudinale degli assi radiale e ulnare o kosorukost.

Un potente sforzo fisico provoca anche l'insorgenza di patologie nell'ulna. Tutto ciò porta a malattie molto frequenti in quest'area.

Al fine di pre-diagnosticare o chiarire i dettagli del processo patologico nell'articolazione del gomito, gli specialisti sono incaricati di condurre la radiografia di questo organo, che consentirà di visualizzare tutti i cambiamenti ossei e i processi infiammatori negli elementi dell'articolazione.

Indicazioni e controindicazioni per radiografia dell'articolazione del gomito

Tra le principali indicazioni per l'esame a raggi X dell'articolazione del gomito, i medici distinguono tutti i tipi di lesioni (fratture, distorsioni, ecc.), Patologie infiammatorie e degenerative (artrosi, artrite, ecc.), Il verificarsi di neoplasie di varie eziologie.

La radiografia dell'articolazione del gomito dimostra perfettamente agli specialisti tutta la patologia ossea.

Allo stesso tempo, con l'aiuto delle immagini a raggi X, i medici possono stimare la dimensione delle crepe nelle ossa o nelle ragadi intra-articolari, durante il restringimento di cui possiamo parlare del processo iniziale di artrosi o artrite. Puoi anche trarre conclusioni sulla condizione delle superfici terminali dell'omero, delle ossa dell'avambraccio, di altre articolazioni e dell'area adiacente all'articolazione in studio.

Esistono controindicazioni per la radiografia che sono associate, prima di tutto, all'effetto delle radiazioni sul corpo umano. Quanto più progressiva è l'apparecchiatura con la quale viene condotta la ricerca, tanto minore è la dose di radiazioni nel corpo umano.

Le moderne macchine a raggi X consentono la diagnostica con un danno minimo per un adulto.

Tuttavia, ciò non si applica ai bambini, poiché l'irradiazione può influire negativamente sul successivo processo di crescita, rallentandolo, ecco perché i raggi X vengono eseguiti sui bambini secondo le indicazioni dopo l'età di 14 anni e non vengono eseguiti su donne in gravidanza.

Tuttavia, a volte, se esiste una domanda sulla diagnosi di patologie gravi, la radiografia è prescritta per queste categorie di pazienti. Allo stesso tempo, i medici cercano di scegliere solo apparecchiature di alta qualità e come proteggere gli occhi, i genitali e la ghiandola tiroide dei pazienti dalle radiazioni durante l'esame.

Procedura procedura

Non è necessario che il paziente si prepari in anticipo all'esame radiologico dell'articolazione del gomito. Le immagini radiografiche nell'area dell'articolazione del gomito, di regola, vengono eseguite in tre diverse proiezioni: diretta, laterale e assiale.

Durante la radiografia, il paziente deve sedersi e la mano, che deve essere diagnosticata, viene posizionata su un supporto speciale. Con una forte compromissione della mobilità dell'articolazione esaminata, è consentita la diagnostica in posizione eretta o distesa. Per una proiezione diretta del paziente, sedersi accanto al supporto in una posizione lateralmente ad esso.

La cassetta radiografica deve essere posizionata sotto la superficie posteriore del giunto. Allo stesso tempo, la mano dovrebbe essere completamente flessa e anche completamente ritratta nell'articolazione della spalla.

Per la proiezione laterale, è necessario piegare il braccio sull'articolazione del gomito ad angolo retto ed estenderlo il più possibile nella spalla. In questo caso, i raggi X devono essere inviati esattamente al centro della fossa cubitale. Le immagini più accurate e informative dell'omero posteriore e dell'olecrano sono ottenute in proiezione assiale.

Dopo aver acquisito tutte le immagini di proiezione necessarie, il radiologo inizia a decifrarle e a preparare una descrizione di ciò che vede nelle immagini. La descrizione finita e le immagini ricevute devono essere fornite al medico curante, che ha preparato il referral per le radiografie del paziente.

Loading...