Ricerca medica e diagnostica

Imaging a risonanza magnetica (MRI) dell'articolazione della spalla

Il dolore alla spalla può verificarsi per vari motivi: trauma, patologia articolare, danno osseo, nervo pizzicato e simili. Alcune patologie si sviluppano in segreto - mentre una persona praticamente non prova disagio. Alcune malattie sono accompagnate da dolore acuto e movimenti limitati. Se, all'esame di uno specialista, le tecniche diagnostiche standard non portano al risultato desiderato, al paziente viene prescritta la risonanza magnetica dell'articolazione della spalla.

Questo metodo diagnostico si basa sull'uso di onde radio e campi magnetici. Il dispositivo MRI consente di visualizzare l'area danneggiata dell'articolazione, il che consente di stabilire una diagnosi accurata e procedere a un trattamento efficace.

Principio di funzionamento

La base del metodo è il campo elettromagnetico in cui è collocata una persona, dato che ogni cellula del corpo contiene ioni idrogeno che hanno la capacità di creare un impulso di risposta. Sono questi impulsi che vengono catturati dal dispositivo MRI e, sulla base di questi dati, è possibile ottenere un'immagine tridimensionale dell'oggetto in studio. Rispetto ad altri metodi diagnostici che utilizzano una radiografia, la risonanza magnetica è sicura per il corpo umano.

La scansione di un'area specifica del corpo viene eseguita a strati. Lo spessore dello strato è determinato dallo specialista in base al singolo caso ed è solo di pochi millimetri. Quindi tutte le immagini ottenute vengono aggiunte in un'unica immagine, sulla base della quale viene fatta la diagnosi.

Cosa mostrerà la risonanza magnetica della spalla?

Quando un paziente consulta un medico con lamentele di dolore nell'articolazione della spalla o mobilità limitata, può essere prescritta la risonanza magnetica per chiarire la diagnosi e trovare la vera causa del disagio. Un vantaggio significativo di questo metodo è che non solo la cartilagine e il tessuto osseo sono visibili nell'immagine, ma anche i vasi, i tendini, i legamenti e i tessuti molli circostanti. E un difetto in uno di questi elementi sarà evidente nell'immagine tridimensionale.

Pertanto, si possono vedere lesioni traumatiche alla risonanza magnetica dell'articolazione della spalla; patologia e lesioni della borsa periarticolare; nucleazione e crescita del tumore; patologie di muscoli, legamenti o tendini; luoghi di inflessione o compressione di vasi sanguigni, nervi e altri difetti.

Allo stesso tempo, utilizzando la risonanza magnetica, è possibile tenere traccia delle dinamiche di recupero - quando il paziente guarisce da una lesione o un'operazione complessa.

Indicazioni per la risonanza magnetica

Molto spesso, i pazienti anziani, gli atleti e le persone la cui attività lavorativa è associata a uno sforzo fisico costante lamentano dolore all'articolazione della spalla. Ma, secondo le statistiche, in questo momento c'è un aumento del numero di denunce da parte di giovani e persino bambini. La ragione di questo fenomeno negativo risiede nello stile di vita sbagliato, nella bassa attività, nella dieta squilibrata. Indipendentemente dalla causa del disagio - trauma o sviluppo della patologia - al paziente può essere prescritta la risonanza magnetica. Un rinvio per esame può essere rilasciato da un traumatologo, reumatologo o medico di medicina generale.

Indicazioni per il rilascio di indicazioni per la risonanza magnetica:

  • lesioni, sospetto danno o rottura dei legamenti;
  • dolore alla spalla acuto o cronico;
  • perdita totale o parziale della mobilità;
  • frattura o lussazione;
  • sospetto gonfiore;
  • malattie infiammatorie croniche delle articolazioni;
  • malattie degenerative;
  • periodo di riabilitazione dopo un infortunio o un intervento chirurgico.

Secondo i risultati della risonanza magnetica, il medico curante può confermare la diagnosi preliminare o stabilire la causa dei reclami del paziente.

Preparazione allo studio

La preparazione per la scansione comprende la vestizione del paziente con indumenti adatti e la rimozione di tutti gli oggetti metallici dal corpo, comprese le protesi rimovibili. Se nel corpo sono presenti protesi metalliche non rimovibili, è indispensabile informare lo specialista che esegue la diagnosi. Il campo magnetico può influire negativamente sulla protesi, distruggendola o deformandola. Può anche influenzare l'esito dello studio.

Il paziente verrà sicuramente informato che verrà inserito in un tubo speciale del dispositivo e sarà in condizioni abbastanza anguste durante lo studio. Alle persone che soffrono di claustrofobia o aumento dell'irritabilità nervosa vengono prescritti sedativi.

Se necessario, la nomina della risonanza magnetica per i bambini di età inferiore ai 5 anni viene sottoposta ad anestesia generale.

Caratteristiche della procedura

La durata della procedura è di 10-30 minuti. Il paziente si trova su uno speciale divano retrattile. La testa, le gambe e le braccia sono fissate con rulli speciali o cinghie morbide: per ottenere un risultato accurato, è necessario mantenere l'immobilità durante l'intero processo di scansione. Il divano scorre nel tubo del dispositivo e inizia la scansione.

Le bobine durante il funzionamento emettono un suono sufficientemente forte, che può causare attacchi di panico o nevrastenia. Con un netto deterioramento delle condizioni, il paziente può contattare l'operatore attraverso la comunicazione bidirezionale.

La decodifica dei risultati richiede da 30 minuti a diverse ore, a seconda del caso specifico. Lo specialista che ha eseguito la scansione può solo dare un risultato preliminare. La diagnosi finale viene fatta dal medico curante.

L'uso di un amplificatore di contrasto

Se necessario, identificare il danno più piccolo ai tessuti dell'articolazione della spalla può essere assegnato all'artrografia: la risonanza magnetica con l'uso di un amplificatore di contrasto. La sostanza colorante viene somministrata per via endovenosa o direttamente nell'area del test.

Il tempo di scansione con un amplificatore di contrasto viene aumentato di 2 volte. Inizialmente, il paziente supera un test per la sensibilità al contrasto utilizzato. 6-8 ore prima dell'introduzione della sostanza è vietato mangiare cibo e liquidi.

Controindicazioni e limitazioni

La risonanza magnetica non ha un effetto negativo sul corpo umano e può essere prescritta a quasi tutte le categorie di pazienti. Ma ci sono delle limitazioni che devono essere considerate prima dell'appuntamento.

Se il paziente ha un pacemaker, valvole cardiache protesiche, clip vascolari o punti chirurgici, la risonanza magnetica è controindicata.

Per le donne in gravidanza, la risonanza magnetica può essere prescritta solo nel 2 ° e 3 ° trimestre di gravidanza e senza l'uso di un potenziatore del contrasto. Se l'artrografia è stata mostrata a una madre che allatta, dovrebbe essere svezzata per 48 ore.

Anche l'insufficienza renale cronica è una controindicazione: sotto l'influenza di un campo magnetico, la malattia può peggiorare.

Ci sono anche restrizioni sul peso del paziente: sono spiegate dalle dimensioni del tubo del dispositivo MRI. Il peso massimo del paziente è di 130 kg.

Loading...