Malattia

Sintomi influenzali

I sintomi dell'influenza sono una combinazione di varie manifestazioni catarrali, somatiche e di altro tipo che possono essere utilizzate per determinare se un paziente ha questa malattia. L'influenza è una grave infezione virale che colpisce persone di tutte le età e spesso porta a gravi conseguenze per la salute e alla morte.

Molto spesso, le persone confondono i concetti di influenza, raffreddore, infezioni respiratorie acute (malattia respiratoria acuta) e SARS (infezione virale respiratoria acuta). In effetti, tutti questi concetti sono completamente diversi. Il raffreddore comune è una malattia inesistente negli ambienti medici, a cui si fa comunemente riferimento nelle persone come molte comuni infezioni virali e batteriche, tra cui l'herpes e l'influenza. L'ARVI è un gruppo di malattie virali in cui è inclusa l'influenza, tra cui la parainfluenza, gli enterovirus e gli adenovirus. L'ARI è un gruppo più ampio di malattie che, oltre alla virale, comprende anche infezioni batteriche.

Una caratteristica specifica dell'influenza rispetto ad altre malattie all'interno del gruppo SARS è la sua capacità di creare situazioni epidemiche, la gravità della malattia con un'alta probabilità di morte. A causa della somiglianza delle manifestazioni di tutte le malattie del gruppo ORVI, molte persone credono erroneamente che avendo avuto l'influenza una volta all'anno, non si ammaleranno di nuovo, a causa dell'immunità stabilita. Tuttavia, la situazione con ARVI è tale che se non ti rivolgi a uno specialista competente per un aiuto, puoi saltare un'altra malattia, con sintomi simili, ma con la sua terapia specifica. L'immunità formata contro una specifica malattia sarà impotente sul suo tipo o altra infezione con sintomi simili.

Come distinguere i sintomi

L'influenza è causata da virus specifici, quindi se si eseguono test di laboratorio, può essere facilmente identificato. Tuttavia, raramente le persone corrono immediatamente in clinica di fronte a un "raffreddore". Molti sono auto-medicazione, che nel caso dell'influenza dovrebbe essere molto chiara e competente per prevenire lo sviluppo di complicanze batteriche. Per questo è importante conoscere le differenze sintomatiche tra il virus dell'influenza e altre infezioni virali respiratorie acute.

Un'influenza tipica è caratterizzata da un inizio improvviso con brividi, febbre alta e grave debolezza generale. Tutti gli altri sintomi sono secondari. Per qualsiasi altra infezione virale respiratoria acuta, l'insorgenza della malattia è graduale, di solito a partire da manifestazioni catarrali e temperatura subfebrilare.

Per un paio d'ore con l'influenza, la temperatura corporea raggiunge i 39-40 gradi. Il paziente è preoccupato per il forte dolore muscolare, principalmente nella parte posteriore e degli arti inferiori. Mal di testa grave disturbato. I sintomi di intossicazione sono anche il segno più importante dell'insorgenza dell'infezione, perché con un raffreddore banale, le persone anche con una piccola temperatura si sentono soddisfacenti, rimangono funzionanti, hanno appetito, raramente hanno mal di testa, nessuna fotofobia. Con il virus dell'influenza, questi sintomi sono molto acuti.

Se all'inizio della malattia si verifica una congestione nasale, una lieve rinite, ciò indica malattie da raffreddamento. L'influenza può essere accompagnata da un naso che cola, ma è piuttosto una complicazione che si verifica non prima di 3-4 giorni dopo l'insorgenza della malattia piuttosto che un sintomo di un virus immediato. Lo stesso vale per il mal di gola: se si verifica immediatamente quando ti senti peggio, è improbabile che si tratti di un'infezione virale.

Anche la tosse per influenza e raffreddore è diversa. La tosse con l'influenza può essere costante, rauca e improduttiva e domina per 2-3 giorni dopo l'aumento della temperatura corporea. La tosse fredda può essere diversa. Si verifica anche in diversi periodi di tempo - a volte immediatamente all'inizio della malattia, a volte la tosse diventa il risultato dell'aggiunta di infezione nel tratto respiratorio inferiore. Una tale tosse è molto produttiva, quando si usano agenti mucolitici speciali muco a seguito di foglie di tosse con facilità.

Con l'influenza, il mal di testa è spesso accompagnato da dolore nella zona del bulbo oculare, fotofobia e lacrimazione. Quando gli occhi SARS non soffrono quasi mai. La sindrome astenica dopo l'infezione virale respiratoria acuta persiste per 3-4 giorni e, in caso di affaticamento influenzale, insonnia e debolezza possono rimanere per 3 settimane dopo la fine della fase acuta della malattia.

Per quanto riguarda le possibili complicanze, l'influenza, a differenza dell'ARVI, è molto pericolosa - dopo di essa ci sono casi frequenti di bronchite, che si trasformano in forme croniche, polmonite, che possono causare la morte del paziente, meningite ed encefalite, causando disabilità e morte.

Sintomi della malattia nelle prime fasi

I primi sintomi di influenza emersi includono febbre, un forte aumento della temperatura corporea e evidenti segni di intossicazione - debolezza, affaticamento, insonnia, fotofobia. Le manifestazioni catarrali sotto forma di naso che cola, tosse, mal di gola di solito non sono attribuite ai primi sintomi dell'influenza, ma ciò non significa che queste manifestazioni durante questa infezione siano impossibili.

Inoltre, le prime manifestazioni influenzali sono in gran parte determinate dal ceppo dell'agente patogeno. L'influenza può manifestarsi in forme lievi, moderate, gravi e ipertossiche. La forma lieve è caratteristica del 10-20% delle persone che hanno ricevuto un vaccino antinfluenzale di routine. In questa forma di malattia, la temperatura corporea è generalmente entro 38 gradi, l'intossicazione è moderata e praticamente non ci sono manifestazioni catarrali. Con una forma moderata, la temperatura raggiunge i 39-39,5 gradi, l'intossicazione nel paziente è molto attiva, è debole, avverte forti dolori e dolori alle articolazioni e ai muscoli, sudorazione. Anche le manifestazioni catarrali sorgono e si sviluppano rapidamente: inizia una tosse ossessiva e la respirazione nasale.

Se la temperatura corporea del paziente supera i 40 gradi, vomito, convulsioni, allucinazioni e sangue dal naso si uniscono ai sintomi di una forma moderata del virus, ciò indica una forma grave della malattia. Di norma, le infezioni in alcune categorie di persone - bambini, anziani, pazienti con patologie croniche, donne in gravidanza e anche alcuni tipi di influenza - Lo spagnolo, l'influenza aviaria, l'influenza suina e alcuni altri ceppi possono verificarsi in forma grave. Le forme gravi di influenza devono essere trattate in condizioni ospedaliere, a causa del verificarsi di gravi complicazioni minacciose.

In alcuni casi, è possibile la morte per gravità delle complicanze influenzali.

Come si può vedere da quanto sopra, è già possibile nelle prime fasi determinare la forma in cui si sviluppa la malattia influenzale e scegliere il trattamento appropriato. È importante capire che una tale infezione virale viene trattata a casa da sola solo in forma lieve e moderata, in altri casi, i pazienti hanno sempre bisogno di un costante controllo medico.

Sintomi tipici dell'influenza

L'improvvisa insorgenza di febbre alta e debolezza è un'indicazione dell'insorgenza dell'influenza. In futuro, la malattia progredirà e entro 3-5 giorni ci sarà un'aggiunta di altri sintomi tipici della malattia.

I principali sintomi di un'influenza tipica sono:

  • un forte aumento della temperatura corporea a 39-40 gradi;
  • dolore articolare e muscolare;
  • debolezza nel corpo;
  • arrossamento e iperemia degli occhi e della pelle;
  • mal di testa;
  • tosse ossessiva secca;
  • sviluppo di rinite e faringite.

Le alte temperature dell'influenza sono caratteristiche di bambini e adulti. La durata dell'ipertermia con elevati aumenti è generalmente limitata a 3-5 giorni, quindi la temperatura inizialmente diminuisce in subfebrile e un po 'più tardi alla normalità. La particolarità del regime di temperatura in questa malattia è che forzando il calore con agenti antipiretici, il sollievo arriva solo per un breve periodo - 2-4 ore. Quindi la temperatura aumenta di nuovo bruscamente. Ciò è dovuto alla sindrome da intossicazione nel corpo interessato ed è la norma. Se, dopo l'auto-normalizzazione, la temperatura ha improvvisamente ripreso a salire, ciò indica l'insorgenza di complicanze ed è la ragione di un appello urgente per assistenza medica.

Nella maggior parte dei pazienti con influenza, la tosse secca si verifica quasi immediatamente - per 2-3 giorni. Ciò è dovuto al fatto che il virus infetta le cellule epiteliali della mucosa del tratto respiratorio superiore, principalmente la trachea. Inizialmente, la tosse è caratterizzata da flusso parossistico e improduttività, impedisce a una persona di dormire, provoca dolore al petto. Nel tempo, diventa più umido, l'espettorato inizia a partire. La tosse influenzale è un fenomeno molto frequente ed è comune a tutte le categorie di pazienti, sia adulti che bambini.

Mal di testa, dolori muscolari e articolari sono un chiaro segno di intossicazione virale. Come già notato, questa condizione è il primo segno di influenza e si verifica quasi immediatamente quando inizia la malattia. Gli adulti o gli anziani sono più inclini a tali sintomi; nei bambini sintomi simili appaiono meno pronunciati. I dolori del corpo vanno spesso alle articolazioni, il mal di testa può migrare dalla zona frontale all'area dei bulbi oculari. La durata di tali sintomi è di solito 2-3 giorni in forma acuta, quindi si indeboliscono gradualmente. Tutti questi sintomi sono il risultato di processi di intossicazione e, a seguito di un'esposizione prolungata, causano la sindrome astenica, accompagnata da debolezza e affaticamento dopo la malattia per 2-3 settimane. Questo, in particolare, è un segno che il paziente ha avuto l'influenza e non altre infezioni virali respiratorie acute.

I processi infiammatori nelle mucose del tratto respiratorio superiore possono essere sintomi di influenza o possono essere completamente assenti. Un naso che cola, starnuti, mal di gola e sinusite con influenza sono segni più probabili di un'infezione batterica che si è unita rispetto al virus stesso. Molto spesso, questi sintomi catarrali si verificano nei bambini piccoli al 3 ° giorno della malattia e durano per circa 5-7 giorni con un trattamento adeguato.

Occasionalmente, l'influenza può essere associata a sintomi del tratto gastrointestinale; è molto caratteristica del ceppo H1N1. I bambini possono avere nausea, vomito o dolore addominale, mentre i bambini possono avere una sindrome simile alla sepsi. Le manifestazioni rimanenti non sono sintomi evidenti dell'influenza, ma possono essere presenti con esso. L'elevata temperatura corporea provoca un aumento della sudorazione, iperemia della pelle, aumento della frequenza cardiaca, abbassamento della pressione sanguigna. La durata di tali sintomi è determinata dal decorso individuale della malattia e dallo stato di salute del paziente.

Modello atipico di infezione

Sui sintomi di un tipico quadro clinico dell'influenza in generale, tutto è chiaro, ma non dimenticare che a volte questa infezione procede senza i sintomi di cui sopra, rappresentando una forma atipica della malattia. Ad esempio, a volte l'influenza può verificarsi senza febbre, che è il primo segno del verificarsi di questa particolare infezione. È possibile scoprire che il paziente ha avuto l'influenza solo attraverso test di laboratorio, a seguito dei quali gli specialisti vedranno anticorpi contro l'infezione nel corpo. Una persona può soffrire di una malattia virale e persino non indovinarla. La frequenza di tali fenomeni è estremamente difficile da calcolare, perché se un paziente non è disturbato da nulla, si rivolge raramente ai medici. In questo caso, se l'influenza era asintomatica e senza complicazioni, non costituisce una minaccia per la persona. Tuttavia, non sempre l'influenza atipica può essere così innocua.

L'influenza atipica può verificarsi in 3 forme:

  • afebrile: senza febbre;
  • akatralnaya: senza l'insorgenza di tosse, rinite e altri sintomi catarrali;
  • fulmineo - molto veloce e grave, con conseguente morte del paziente.

In questo caso, le prime 2 forme di influenza atipica possono avere sia forme lievi che gravi e terminare con complicazioni. L'influenza da fulmine provoca la morte di un paziente quasi istantaneamente, prima di scoprire le ragioni del deterioramento della salute e della diagnosi. I suoi sintomi includono un forte dolore alla testa, alta temperatura corporea, perdita di coscienza, indebolimento del polso, vomito, delusioni, problemi ai sistemi nervoso e cardiovascolare. Nei bambini piccoli con questa forma di influenza atipica si verificano ulteriori convulsioni. Di norma, in questa forma, la morte del paziente si verifica nelle prime 10-48 ore della malattia. La forma fulminante si verifica solo in pandemie acute o epidemie di infezione.

È importante capire che la natura tipica o atipica dell'influenza non determina affatto la gravità del suo decorso, ma indica solo una serie di sintomi che possono essere riscontrati in un paziente in un caso particolare. Prevenire un virus atipico è esattamente uguale al normale e il suo trattamento può differire solo per i farmaci sintomatici, che vengono selezionati individualmente ogni volta.

Sintomi di complicanze

Il principale pericolo del virus dell'influenza è l'incapacità di prevedere il decorso della malattia. Se la malattia non viene curata, non seguire il riposo a letto quando si verificano i sintomi, la probabilità di tutti i tipi di complicanze gravi, molte delle quali sono in grado di diventare croniche, è elevata. Molto spesso, il sistema respiratorio umano soffre di complicazioni influenzali; i sistemi nervoso, cardiovascolare, muscolare, ematopoietico e urinogenitale rimangono molto vulnerabili. In questo caso, tutte le complicanze influenzali possono essere suddivise in quelle che si verificano nel corso della malattia stessa e in quelle che si verificano a causa dell'aggiunta di un'infezione batterica di terze parti a causa dell'immunità indebolita del paziente.

L'adesione di un'infezione batterica di solito si verifica a causa del fatto che il paziente, dopo che i sintomi acuti si attenuano, torna alla modalità normale, ignorando la continuazione del trattamento, mentre il corpo non è pronto per questo.

Le complicanze batteriche più comuni del virus dell'influenza sono:

  • Rinite, sinusite, sinusite - cioè vari processi infiammatori nell'area della mucosa nasale e dei seni paranasali, manifestati nella difficoltà di respirazione nasale, insorgenza di rinite, dolore nei seni nasali, febbre;
  • Otite - un processo infiammatorio che colpisce l'orecchio medio, che di solito è espresso da un forte dolore "lancinante" nell'orecchio, febbre alta;
  • bronchite - infiammazione della mucosa bronchiale, accompagnata da tosse produttiva e febbre;
  • Polmonite batterica o combinata (batterica-virale), che si manifesta nelle prime fasi sotto forma di dolore al torace, tosse e talvolta l'unico sintomo di polmonite può essere un aumento della temperatura;
  • Sindrome di Reye - una complicazione infantile dell'influenza di tipo B, espressa in vomito grave, che porta a coma ed edema cerebrale a causa dell'uso dell'acido acetilsalicilico come febbrifuga;
  • miocardite e pericardite - processi infiammatori nella regione del muscolo cardiaco o della membrana cardiaca sierosa, nonché insufficienza cardiaca, che si manifestano principalmente nel dolore nella regione del cuore;
  • miosite - infiammazione nel tessuto muscolare dello scheletro umano;
  • pielonefrite - infiammazione dei reni, caratterizzata da lombalgia, febbre alta;
  • mielite acuta trasversale (danno trasversale alla sostanza grigia e bianca del midollo spinale, caratterizzata da una forte insorgenza di dolore alla schiena, disturbi del movimento ascendente), meningite (infiammazione delle membrane del cervello umano), encefalite (infiammazione del cervello);
  • superinfezione batterica, che è una stratificazione del virus nel corpo di stafilococchi, pneumococchi, infezione emofila.

Inoltre, la polmonite virale grave può verificarsi come grave complicazione dopo aver sofferto di influenza, che è fatale per 3-4 giorni della malattia. Questa malattia può verificarsi in quei pazienti che hanno malattie polmonari croniche o cardiache con congestione polmonare. Qualsiasi altra malattia cronica può peggiorare a causa dell'influenza, ad esempio a questa infezione la bronchite cronica, l'asma bronchiale spesso peggiora, il metabolismo del corpo peggiora, il sistema cardiovascolare, i reni e altri organi e sistemi soffrono.

Se si verificano sintomi atipici con l'influenza o dopo la fine della sua fase attiva al fine di diagnosticare complicazioni nel tempo, è imperativo sottoporsi a esami del sangue e delle urine, sottoporsi a una radiografia o ad altro esame, che sarà prescritto da uno specialista.

Per prevenire il verificarsi di gravi complicanze, è importante adottare le misure necessarie in modo tempestivo. Il modo migliore per prevenire le complicazioni da influenza sarebbe vaccinare contro una malattia che protegge in linea di principio dalle infezioni. Ma anche se una persona si ammala dopo la vaccinazione, l'influenza è molto più semplice e le complicazioni non si verificano quasi mai. Inoltre, la prevenzione delle complicanze sarà un trattamento competente dell'infezione nelle primissime fasi. Ai primi sintomi dell'influenza emersa, è necessario consultare un medico, quindi seguire tutte le sue raccomandazioni sul trattamento e sui termini del suo utilizzo.

Tuttavia, anche un trattamento tempestivo e di alta qualità dell'influenza non può essere una garanzia che non sorgeranno complicazioni dopo l'infezione. Anche le raccomandazioni dei medici sull'osservanza di un trattamento speciale per la malattia non possono essere ignorate. Senza il rispetto del riposo a letto, della dieta e dell'assunzione di liquidi, il corpo non sarà in grado di combattere completamente il virus e recuperare in modo tempestivo. Ad esempio, la mancanza di liquido a temperatura corporea elevata può portare ad un ispessimento del sangue, che aumenterà il carico sul muscolo cardiaco e può scatenare la miocardite. L'indebolimento del riposo a letto può iniziare solo dopo il ripristino della normale temperatura corporea. Il carico dovrebbe essere introdotto gradualmente, come se insegnasse al corpo ad affrontarlo.

Al fine di evitare il verificarsi di varie complicazioni in qualsiasi malattia virale, è importante prestare attenzione alla malattia in modo tempestivo, consultare gli esperti e osservare le loro prescrizioni. L'autotrattamento non è sempre appropriato perché anche se una persona è potenzialmente in grado di far fronte all'influenza, non può mai essere sicuro di non aver confuso sintomi simili con manifestazioni di malattie più gravi e gravi.

Autore dell'articolo:
Medvedeva Larisa Anatolevna

specialità: terapeuta, nefrologo.

Esperienza complessiva: 18 anni

Luogo di lavoro: Novorossijsk, centro medico "Nefros".

Istruzione: Anni 1994-2000. Accademia medica statale di Stavropol.

Formazione avanzata:

  1. 2014 - "Terapia" corsi di formazione avanzata a tempo pieno sulla base dell'Istituto di istruzione medica di bilancio statale di formazione professionale superiore "Kuban State Medical University".
  2. 2014 - Corsi di aggiornamento a tempo pieno "Nefrologia" sulla base dell'Università statale medica di Stavropol.
Altri articoli dell'autore

Guarda il video: Influenza: sintomi, prevenzione e cura (Gennaio 2020).

Loading...