Sintomi della malattia

Torace gonfio

Ogni donna affronta cambiamenti temporanei nelle dimensioni del seno. Il busto può ridursi con improvvisa perdita di peso o gonfiarsi durante le mestruazioni. Ciò può indicare sia processi fisiologici naturali che gravi malfunzionamenti del corpo. È molto importante separare i soliti sintomi (lieve disagio, sensibilità) da dolore innaturale, densificazione sospetta e interruzione delle ghiandole mammarie. Qual è il meccanismo del gonfiore del seno, per quali motivi ciò accade e in quali casi è necessario l'aiuto del medico?

Struttura anatomica del corpo

La ghiandola mammaria è un tratto sessuale secondario che si sviluppa in tutti i mammiferi delle femmine. Nelle donne mature, le ghiandole formano due elevazioni simmetriche che sono adiacenti alla parete toracica anteriore (tra la 3a e la 7a costola). Sulla superficie del seno è il capezzolo, circondato da un'areola. La stessa ghiandola mammaria è un corpo denso sotto forma di un disco convesso. È circondato da uno strato di tessuto adiposo e letteralmente "attaccato" al corpo con l'aiuto dei muscoli. L'afflusso di sangue all'organo avviene attraverso l'arteria toracica interna e laterale.

Nel corso della vita, i seni delle donne subiscono cambiamenti ciclici. Sono strettamente correlati al ciclo mestruale e alla preparazione del corpo per la fecondazione. Prima delle mestruazioni, le ghiandole mammarie si gonfiano, diventano più sensibili e il capezzolo e l'areola possono leggermente cambiare colore. Se la fecondazione non è avvenuta: l'equilibrio degli ormoni viene ripristinato, la sensibilità scompare e il torace torna alle sue dimensioni normali.

Meccanismo di gonfiore al seno

Un aumento delle dimensioni e della sensibilità del seno è un sintomo assolutamente normale che si sviluppa nella maggior parte delle donne sessualmente mature. Ciò è dovuto alla complessa struttura del seno. Il torace è costituito da tre tipi di tessuto: connettivo, adiposo e ghiandolare. Il tessuto connettivo forma lo scheletro del seno e raramente subisce significativi cambiamenti fisiologici. Gli strati di grasso e ghiandolare sono più malleabili e ormono-dipendenti. Possono crescere o, al contrario, diminuire di dimensioni sotto l'influenza di determinati ormoni, aumento di peso e salute generale.

Oltre al grasso, il gonfiore del seno può innescare i vasi sanguigni. Le dimensioni e la struttura delle ghiandole mammarie dipendono in gran parte dall'afflusso di sangue. Come funziona Il sangue si precipita nel petto, dilata i vasi sanguigni, che influenza il volume del seno. Un effetto simile può essere rintracciato durante lo sport o altri passatempi attivi. Non appena l'apporto di sangue viene normalizzato, il volume dei vasi e del seno diminuirà.

Se il gonfiore del seno nelle donne è un sintomo di cambiamenti interni sia normali che patologici, un aumento del seno maschile indica una malattia specifica. Si chiama ginecomastia. Questo è un aumento della ghiandola mammaria con ipertrofia del tessuto adiposo. La malattia indica uno squilibrio degli ormoni femminili e maschili.

Possibili cause di aumento del seno

Il gonfiore al seno può essere a lungo o breve termine. Ad esempio, durante la gravidanza, il volume massimo del seno viene mantenuto fino al completamento dell'alimentazione e con l'eccitazione sessuale scompare dopo pochi minuti o ore. Com'è possibile?

Ciclo mestruale

Il ciclo mestruale ha un impatto enorme sulla salute, l'umore e il benessere delle donne sessualmente mature. Ciascuno dei giorni del ciclo è associato alla produzione di una certa quantità di ormoni. Questi ormoni influenzano sia lo stato interno che la bellezza esterna. Ad esempio, progesterone e prostaglandine, che si accumulano nel corpo alla seconda fase del ciclo mestruale, aumentano la soglia del dolore, provocano gonfiore e aumento della sensibilità al seno.

Se il torace si gonfia, diventa troppo sensibile o fa male nella prima fase del ciclo mestruale - consultare un medico. Forse l'equilibrio degli ormoni è disturbato o altri processi patologici avvengono nel corpo.

Periodo di gestazione e allattamento

La crescita attiva del seno durante la gravidanza è associata a un'importante prolattina ormonale. La maggior parte della prolattina viene prodotta nella ghiandola pituitaria, dopo di che entra nel flusso sanguigno e prepara intensamente il corpo femminile per il futuro ruolo della madre. Già nel secondo mese di gravidanza, il seno aumenta significativamente di dimensioni e il capezzolo e l'areola diventano più scuri. I cambiamenti influenzano non solo le caratteristiche esterne, ma anche quelle interne di un organo. La ghiandola mammaria viene ricostruita per fornire latte al bambino non ancora nato.

Durante il periodo di alimentazione, il peso del seno può raggiungere dai 300 ai 900 grammi (normalmente, questa cifra varia da 150 a 200 grammi).

Il gonfiore al seno durante la gravidanza e l'allattamento è temporaneo. Al completamento dell'alimentazione, l'equilibrio ormonale viene gradualmente ripristinato e il corpo femminile si prepara a rimanere di nuovo incinta. Presto la ghiandola mammaria perde volume e forma, ma di solito non ritorna alle sue dimensioni originali prima della gravidanza.

Stimolazione e eccitazione

La maggior parte delle donne definisce il seno come una delle zone erogene. È estremamente sensibile al tatto, ai movimenti improvvisi e a qualsiasi altra stimolazione. In risposta all'eccitazione, le ghiandole mammarie possono aumentare leggermente di dimensioni, diventare elastiche e leggermente sode. La risposta del corpo a un effetto particolare può essere specifica e dipende da ogni donna in particolare. Alcuni non provano alcuna emozione durante la stimolazione attiva del seno, altri addirittura reagiscono all'attrito di vestiti o biancheria intima. L'alimentazione può essere considerata una stimolazione. Non appena il bambino cattura il seno, il cervello riceve un segnale sulla necessità di produrre latte. Di conseguenza, il liquido riempie i condotti del latte e allarga visivamente la ghiandola.

Gocce di temperatura

Anche l'esposizione a temperature troppo alte o eccessivamente basse può influire sul volume del busto. Il tutto in violazione della circolazione sanguigna. Quando si surriscalda, il liquido riempie rapidamente i vasi sanguigni, espandendoli notevolmente, il che porta al gonfiore delle ghiandole mammarie.

Quando l'ipotermia, il corpo innesca un processo difensivo naturale e accelera il flusso sanguigno per sopravvivere. Questo può essere ricondotto alla reazione della pelle all'acqua fredda: diventa rosso, c'è un leggero gonfiore, potrebbe esserci un formicolio scomodo. Cambiamenti simili si verificano in tutti i tessuti molli, incluso il seno.

Specificità dello stile di vita

Non solo la qualità della vita, ma anche l'aspetto di una persona dipende dalla dieta quotidiana. Se consumi molte più calorie di quelle che riesci a spendere, il sovrappeso si accumula gradualmente nel tuo corpo. Il grasso in eccesso viene distribuito a ciascuna parte del corpo, in base alle specifiche della sua struttura, interessando il torace.

La mancanza di liquidi da bere può portare a gonfiore. Molto spesso sono accompagnati da disagio, pelle secca e talvolta sensazioni dolorose.

Cause patologiche di gonfiore

Il gonfiore e il rafforzamento del seno non indicano sempre i naturali processi fisiologici all'interno del corpo.

A volte è un sintomo di tali malattie:

  1. Lactostasis. Questo latte stagnante nei dotti delle ghiandole mammarie. La condizione è caratteristica solo per le madri che allattano. Una stasi può formarsi nella stessa ghiandola o influenzare entrambi contemporaneamente. Per neutralizzare la lattostasi, bere molti liquidi e attaccare frequentemente il bambino al seno. Se questo non funziona, dovresti consultare un medico.
  2. Seno. La crescita eccessiva del tessuto mammario, che è accompagnata da dolore e secrezione patologica. Per una dozzina di anni, la mastopatia rimane una delle malattie mammarie più comuni.
  3. Fibroadenoma. Neoplasia benigna causata dalla mancanza di progesterone ed estrogeni. Il tumore aumenta o provoca nuove lesioni tumorali che fanno letteralmente pressione sul tessuto e ne provocano il gonfiore.
  4. Mastite. Infiammazione del seno Può svilupparsi in qualsiasi donna, indipendentemente dalla gravidanza, dal parto e dal numero di bambini.

Quando devo vedere un medico?

Innanzitutto determinare la natura e la causa del dolore. Se non hai mai provato queste sensazioni, contatta il tuo ginecologo. Descrivi la tua condizione, parlaci delle condizioni in cui è sorta. Se il medico rileva sintomi sospetti, è possibile sottoporsi immediatamente a diagnosi e neutralizzare prontamente la malattia. Spesso, il gonfiore naturale delle ghiandole mammarie non porta un disagio significativo. La cosa principale - sii ragionevole e impara ad ascoltare il tuo stesso corpo.

Devo ispezionare il torace?

È opinione diffusa che il seno debba essere regolarmente ispezionato / palpato per prevenire lo sviluppo di malattie e cambiamenti pericolosi. Le principali paure delle donne associate al cancro, interruzioni ormonali, che possono influenzare le dimensioni del seno. È vero, quanto è efficace la palpazione indipendente e come prendersi cura adeguatamente delle ghiandole mammarie?

L'autoesame non può essere equiparato a una visita dal medico e alla diagnosi di routine. Spesso una donna può notare uno strano gonfiore del seno, trovare un sigillo, fare una diagnosi terribile e portarsi alla psicosi.

O, al contrario, sentire regolarmente il seno, sentirsi al sicuro e abbandonare la mammografia pianificata. Per quanto riguarda i cambiamenti patologici, il focus del cancro può essere limitato a pochi millimetri e non può essere riparato senza attrezzature speciali. Autodiagnostica - manipolazione aggiuntiva, non di base. Usa i benefici della medicina moderna, non dimenticare le visite regolari dal ginecologo e le misure diagnostiche.

Se decidi di avere una palpazione regolare, calcola la forza correttamente. Un'eccessiva pressione meccanica sul torace può portare alla formazione di ematomi, processi infiammatori e sensazioni dolorose. Quali sintomi dovrebbero andare dal medico? La presenza di un nodo, gonfiore, scolorimento della pelle, retrazione del capezzolo, ingrossamento dei linfonodi sotto l'ascella, sangue o qualsiasi altra secrezione dalle ghiandole mammarie.

Quale medico contattare? Gli esperti consigliano prima di contattare un ginecologo. Se ciò è necessario, indirizzerà il paziente a un mammologo o oncologo.

Tratta la palpazione come un'azione standard (come lavarsi i denti) e non sopravvalutare i sintomi. Il gonfiore e il gonfiore delle ghiandole nella seconda fase del ciclo possono essere facilmente confusi con una cisti o una falsa gravidanza.

Per evitare equivoci, discutere con il proprio ginecologo i propri sentimenti prima / durante / dopo il ciclo mestruale, descrivere il dolore e le condizioni abituali del torace. Quindi capirai meglio il tuo corpo e separerai le norme dalle patologie.

Guarda il video: 19 I linfonodi: quando infiammatori quando neoplastici. Fabrizio Calliada (Gennaio 2020).

Loading...