Informazioni sanitarie

Gli scienziati hanno chiamato il pericolo di carne rossa

Nell'ottobre 2015, l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha pubblicato un rapporto secondo cui mangiare carne rossa provoca il cancro. Si temeva inoltre che l'uso interno di carne non trattata termicamente provochi escrescenze cancerose. Esiste tuttavia un'effettiva relazione causale tra l'inclusione della carne rossa nel cibo e la malattia? Quali sono i meccanismi con cui questa carne può causare il cancro? C'è qualcosa che possiamo fare per ridurre il rischio potenziale senza abbandonare completamente questo prodotto? Ecco alcuni dei problemi risolti nell'articolo.

Porzione di sicurezza

Il consumo di carne rossa è buono nel contesto di uno stile di vita sano generale. Come nella maggior parte dei casi, la sua dose è importante e sarebbe ragionevole ridurla nella dieta (in particolare, elaborata). Esiste un chiaro legame tra il consumo di carne rossa e il cancro (carcinoma del colon-retto), ma la causalità non può essere stabilita considerando vari fattori e la mancanza di ricerche di intervento. Il prodotto trasformato e il cancro sono correlati più fortemente della carne rossa non trasformata ...

Alcuni scienziati raccomandano di consumare non più di una o due porzioni al mese di prodotti trasformati e non più di una o due porzioni a settimana di prodotti non trasformati. Altri offrono <300 grammi a settimana. La World Cancer Research Foundation ti consente di consumare <500 grammi a settimana. Non ci sono prove sufficienti per concludere un livello finalmente sicuro per il corpo umano.

Esistono alcuni meccanismi attraverso i quali l'assunzione di prodotti può essere cancerogena, ma questi rischi sono significativamente mitigati da alcuni interventi da parte tua. Il rapporto tra carne e cancro è pragmatico, perché puoi controllare quanta carne rossa viene consumata, ma questo non è il fattore principale che contribuisce al rischio di malattia. Ci sono anche benefici per la salute, quindi, nonostante la potenziale connessione pericolosa, il suo uso a volte può essere utile.

Che tipo di cancro provoca la carne rossa?

Il cancro copre molte malattie. Il colon-retto (tumore del colon o del retto) è la terza causa di morte negli Stati Uniti e nel mondo. Questa è una specie specifica a cui è stato associato un consumo significativo di carne rossa. Prove meno convincenti hanno anche trovato una relazione tra l'inclusione nella dieta del prodotto a base di carne e un aumentato rischio di sviluppare tumori al seno, al pancreas, ai polmoni, all'esofago, allo stomaco, al fegato, allo stomaco, alla vescica, alla testa e al collo e alla prostata, al linfoma non Hodgkin e al mieloma multiplo.

Tipi di prodotto

Secondo l'OMS, la carne rossa si riferisce a tutta la carne dei mammiferi (manzo, vitello, maiale, agnello, carne di cavallo e carne di capra). Il prodotto trasformato si riferisce alla carne che è stata trasformata mediante salatura, stagionatura, fermentazione, fumo o altri mezzi per migliorare il gusto o preservarlo. "L'OMS classifica la carne trasformata come cancerogena del gruppo 1 e del gruppo 2A. Il prodotto del gruppo 1 è definito" cancerogeno " umano ", mentre 2A probabilmente causa il cancro.

È importante notare che per la classificazione del Gruppo 1, l'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (IARC) afferma che la carne è classificata a causa del suo effetto negativo sugli animali da esperimento. Sulla base della classificazione dei gruppi 2A, l'organizzazione afferma che il prodotto è classificato come specie pericolosa (esistono prove inadeguate di cancerogenicità nell'uomo ed esempi di effetti avversi su animali da esperimento). La carcinogenesi è mediata da un meccanismo che funziona anche nell'uomo.

Pericolo di carne rossa

In uno studio del 2017, gli scienziati hanno concluso che il consumo di 100 g di prodotto rosso crudo al giorno era associato ad un aumentato rischio di sviluppo:

  • carcinoma mammario (11%);
  • carcinoma del colon-retto (17%);
  • carcinoma prostatico progressivo (19%).

Gli scienziati hanno anche riferito che l'uso di 50 g di prodotto trasformato al giorno era associato a un aumento dell'istruzione:

  • cancro alla prostata (4%);
  • mortalità per cancro (8%);
  • carcinoma mammario (9%);
  • carcinoma del colon-retto (18%);
  • carcinoma del pancreas (19%).

In un altro lavoro scientifico dal dicembre 2017, sono stati riportati dati simili sul cancro del colon-retto. Questa analisi (basata su 25 studi) conclude che esiste una dipendenza lineare dalla dose e dalla risposta tra carne trasformata e non trasformata e questo tipo di malattia. Il consumo di 100 g di prodotto non trasformato al giorno era associato a un rischio relativo di 1,12, mentre 50 g del prodotto trattato erano associati a indicatori di 1,17.

2 porzioni al giorno di non trasformati e 4 porzioni di prodotto indurito si combinano con un aumento di 1,8 volte del rischio di cancro. Questa recensione ha anche riferito che il consumo di carne rossa in combinazione con un'elevata quantità di cereali integrali, verdure, frutta e prodotti lattiero-caseari riduce il rischio di sviluppare la malattia.

In un'analisi del 2012, gli scienziati hanno riferito che di tutti i casi di questa malattia, circa il 12% del cancro del colon-retto (1,5% di tutti i tipi di malattia) era strettamente associato a un eccesso di carne rossa. È importante notare che circa la metà degli uomini e un quarto delle donne ha superato la raccomandazione della Cancer Research Foundation a 500 grammi di questo prodotto a settimana.

Inoltre, gli esperti hanno scoperto che l'elevato consumo complessivo di carne è associato al rischio di mortalità generale per malattie cardiovascolari. Un rapporto dell'OMS ha concluso che l'esclusione della carne rossa riduce del 18% il rischio di sviluppare il cancro del colon-retto. Tuttavia, è molto difficile specificare la quantità esatta del pericolo in grammi per la salute. La carne viene utilizzata nel contesto dell'intera dieta e non isolata. È impossibile determinare la percentuale esatta di rischio, poiché il livello di sonno, lo stress e vari fenomeni sono significativamente diversi per ogni persona.

Alcuni dei fattori che influenzano lo stile di vita, che contribuiscono anche allo sviluppo del cancro sono il fumo regolare, alti livelli di BMI e consumo eccessivo di alcol. Gli scienziati affermano che una grande quantità di frutta e verdura è associata a una diminuzione dello sviluppo del cancro in generale. È impossibile determinare la causa di questo disturbo, perché gli studi che studiano la comunicazione sono osservativi, non randomizzati e controllati. Poiché il rischio di sviluppare la malattia varia in base a una varietà di fattori e richiede molto tempo per svilupparsi, gli specialisti non conducono test randomizzati associati a una malattia pericolosa.

Come prevenire i rischi

Nel 2017, gli scienziati hanno segnalato diversi meccanismi per gli effetti mutageni del consumo di carne che sono stati identificati, ma non è chiaro cosa causi il cancro nell'uomo. La misura, che è sicura e protegge contro il cancro, è anche sconosciuta.

L'interazione del ferro con i nitrati nel corpo

I composti N-nitroso (NOC) si trovano nella carne rossa trasformata. I NOC sono formati nel corpo endogeno da nitriti e nitrati. Quando una persona consuma questo prodotto, il ferro in esso contenuto funge da catalizzatore per la formazione di composti N-nitroso.

Possono potenzialmente danneggiare il rivestimento intestinale e avviare la rigenerazione cellulare - questo può portare alla distruzione del DNA nel tempo. La carne rossa non trattata ha un effetto meno diretto sul danno intestinale, poiché le sostanze chimiche in esso contenute accelerano la formazione di NOC.

Cosa puoi fare al riguardo: il danno intestinale causato dai NOC può essere ridotto o eliminato se la carne viene consumata con verdure verdi. Ciò è dovuto al fatto che le verdure contengono clorofilla e vitamina C, che impediscono la formazione di NOC.

Anche altri alimenti ricchi di vitamina C dovrebbero ridurre il danno, anche se è meglio limitare o astenersi per un po 'dal consumo di carne rossa: è l'opzione migliore.

Prodotti chimici ad alta temperatura nella carne cotta

Le ammine eterocicliche (HCA) e gli idrocarburi poliaromatici (PAH) si formano durante l'alta temperatura o il fumo (in misura minore ciò accade con la carne bianca).

Tali composti termici possono danneggiare l'intestino e sono considerati possibili sostanze cancerogene.

Alcuni ricercatori ritengono che le piscine ad alto calore non possano determinare completamente la relazione tra cancro del colon-retto e prodotti a base di carne. In diversi articoli, non è stata trovata alcuna associazione significativa tra il consumo di carne bianca (pollame o pesce) con il colon-retto o altri tipi di cancro. Poiché i composti con un alto contenuto di calore vengono prodotti anche dalla cottura di carni bianche, ciò conferma l'idea che la loro presenza non può spiegare appieno le pericolose proprietà cancerogene delle carni rosse (trasformate).

Tuttavia, ci sono altri motivi per cui tali prodotti dovrebbero essere cotti a una temperatura più bassa. Cucinare la carne a fuoco basso aiuta a ridurre il peso del prodotto finale e, quindi, a prevenire potenzialmente l'eccessiva produzione di insulina e l'obesità.

Cosa puoi fare al riguardo: mangiare un animale con verdure crocifere (broccoli o cavoletti di Bruxelles) o metterlo sott'aceto nelle spezie (specialmente spezie caraibiche come le bacche di arancia) per 20+ minuti prima di cucinare - questo può ridurre la formazione di HCA e PAH.

È anche consentito cuocerlo a una temperatura più bassa.

Tuttavia, i ricercatori raccomandano di non trascurare i consigli dei principali nutrizionisti e medici e di limitare il suddetto volume del consumo di carne a settimana. Ciò salverà la tua salute da possibili spiacevoli conseguenze e normalizzerà le funzioni dell'intero organismo.

Guarda il video: Notizia: i "Me contro Te" sono stati rapiti. (Dicembre 2019).

Loading...